Furto di moto di grossa cilindrata, misure cautelari per due giovani

Sarebbero i responsabili di almeno un furto di moto di grossa cilindrata. A bloccarli, identificarli e denunciarli sono stati i Carabinieri che hanno così potuto esegui re la misura cautelare in carcere nei confronti di Gianclaudio Assenza, 22 anni, e quella dell’obbligo di dimora nel Comune di Siracusa nei confronti di un altro siracusano, 20 anni, anche lui pregiudicato.
Lo scorso 17 giugno i Carabinieri avevano sorpreso Gianclaudio Assenza e il complice intenti a rubare una moto di grossa cilindrata. Il primo era a bordo della moto trafugata, il secondo la spingeva con un piede a bordo di un altro scooter.
Inseguiti e messi alle strette, hanno dovuto abbandonato la moto rubata, utilizzata per sbarrare la strada ai militari che però sono riconosciuto senza ombra di dubbio a riconoscere i due autori, denunciandoli in stato di libertà.
Da tempo i Carabinieri della stazione di Ortigia e dell’Aliquota Radiomobile, coordinati dal sostituto Nicastro, indagano sul dilagante fenomeno del furto di moto di grossa cilindrata a danno di siracusani e turisti. Proprio in questi giorni il Gip del Tribunale di Siracusa, concordando con le risultanze investigative, ha emesso le due misure cautelari nei confronti dei due autori. Assenza è stato tradotto presso la casa circondariale di Cavadonna.

Comments are closed.